Perchè varia il prezzo del petrolio

Notizia scritta da: god

Perché il prezzo del petrolio non è costante ma cambia continuamente (spesso aumentando, raramente diminuendo)? Si tratta di una domanda molto diffusa, per la quale, però, non di rado vengono fornite risposte errate o parziali. Molti imputano l’aumento del costo del petrolio alla speculazione, vale a dire a operatori che comprano il petrolio al fine di aumentarne il prezzo e rivenderlo a prezzi più alti. Altri, invece, indicano la causa dei cambiamenti di prezzi del petrolio nella crisi del dollaro statunitense. Entrando nel dettaglio, è doveroso sottolineare che l’America da parecchio tempo ha intrapreso un’opera di svalutazione del dollaro. Ricordiamo, inoltre, che l’America stessa è fortemente indebitata con numerose potenze mondiali. Tali potenze, insomma, si trovano a ricevere soldi dagli Stati Uniti, ma questi soldi giorno dopo giorno stanno lentamente perdendo il proprio potere d’acquisto. Ecco, dunque, che per non trovarsi ad avere a che fare con soldi di poco valore (sempre parlando in termini relativi) tali Stati decidono di comprare materiale di valore, in particolare materie prime, in particolare il petrolio. Non è un caso, comunque, che in generale il prezzo delle materie prime sia sottoposto a un aumento notevole. A incrementare più di tutte, però, è proprio il petrolio, per il quale la valutazione avviene in dollari. A ciò si deve sommare la crescente richiesta di petrolio. Al netto della svalutazione del dollaro, aumenta la richiesta, e dunque il costo del petrolio. È in particolare l’aumento della richiesta che pesa sui cambiamenti del prezzo che avvengono in Europa. In assenza di essa, infatti, a noi dovrebbe interessare poco la svalutazione del dollaro. La crisi economica in generale sta sempre di più producendo l’ansia di liberarsi di denaro e di possedere beni reali, beni materiali, beni concreti. Riassumiamo sintetizzando e semplificando. Il prezzo del petrolio è sottoposto a variazioni continue che sono causate in maniera prevalente dalla semplice e conosciuta legge di mercato della domanda e dell’offerta. La richiesta di petrolio è sempre più consistente, a dispetto di una disponibilità sempre minore. Ecco spiegato il motivo per cui tendenzialmente il costo tende a salire, eccezion fatta, poi, per le singole speculazioni eventualmente effettuate dai singoli esercizi. Inoltre, dobbiamo considerare che in Italia a particolari servizi viene applicata una tassa che consente di fornire denaro a situazioni particolari (per esempio disastri civili). Ad esempio, sulla benzina noi paghiamo ancora oggi un piccolo sovrapprezzo per risarcire i terremotati dell’ ’Irpinia. Concludiamo segnalando una certa responsabilità anche da parte dei mercati finanziari. Gli esperti, comunque, sono concordi nel ritenere che per quanto riguarda il petrolio non si corre il rischio di giungere a una bolla finanziaria pericolosa, come quella che si è creata qualche anno fa negli Stati Uniti per il mercato immobiliare. La legge della domanda e dell’offerta del petrolio ha effetti anche sugli altri tipi di carburante. Chi dispone di un’auto che va a gpl avrà notato come in questi giorni il prezzo del gpl sia aumentato in maniera considerevole, proprio per sfruttare gli aumenti della benzina.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

 

Perchè varia il prezzo del petrolio
 
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

»

 

Giudizio positivo Vantaggi: anche il gpl è aumentato ma conviene comunque sulla benzina , non possiamo restare senza

Giudizio negativo Svantaggi: sta salendo sempre di più

 

Tag: benzina petrolio prezzi petrolio

Categoria: Petrolio

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Perchè varia il prezzo del petrolio? Chiedi alla nostra Community.

 

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

Nome * Obbligatorio

Email (non verrà pubblicata) * Obbligatoria

Sito Web

Titolo Opinione

Testo Opinione

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento